24 settembre 2018

The Nun-Quando il male si fa suora

Se eravate rimasti fermi a Sister Act, e per voi le suore sono tutte casa e chiesa, beh, allora non avete ne visto ne sentito parlare di The Nun.

Già, The Nun, la suora che era apparsa nella saga di The Conjuring, incuriosendoci, inquietandoci e soprattutto sfatando il mito che i cattivi il naso non ce l’hanno(scusate non volevo fare noseshaming).

The Nun é un horror buio ed esagerato, che magari non piace a tutti ma che sa intrattenere, e a mio parere divertire.

Sì, perché sfatiamo il mito che un film horror deve fare per forza far paura, dato che basta sentire le news di tutti i giorni, o guardare Barbara D’urso la domenica per rimanere scioccati.

Quindi, oggi, vi ho fatto un personale riassunto di quello che i miei occhi hanno visto al cinema, accompagnati sempre e solo dalla presenza di The Nun.

Prima parte: ci sono un prete, un francese e una “suora”…

Taissa Farmiga é la suora di The Nun
Taissa Farmiga é la suora di The Nun

 

Correva l’anno 1952, e nell’abbazia di Santa Carta (l’hanno fatta santa quando qualcuno in bagno e solo in casa ha urlato “santa carta, menomale che non è finita), una suora veniva trovata impiccata da un francese, che poi si rivela essere franco-canadese che vive da quelle parti.

Per indagare su questo peccato agli occhi di dio, il vaticano si appella ad un prete, ovvero padre Burke e ad una sorella chiamata Irene, che non ha ancora preso i voti ma che nella realtà si chiama Taissa Farmiga, ed é la sorella di Vera Farmiga che interpreta Lorraine Warren, quella con le visioni, e che ha già visto The Nun in The Conjuring il caso Enfield

Quando il francese, il prete e la suora entrano in questa abbazia si ritrovano a parlare con la badessa che nel tentativo di imitare Lady Gaga con un vestito che la copre dalla testa ai piedi é rimasta seduta sul suo trono per secoli aspettando il sarto che non è ancora passato a farle l’orlo, ma in questo caso per il viso.

Dopo essere stati tutti abastanza inquietati, i tre tentano per quello che possono di tornare alle loro vite.

Parte due: quando The Nun incontra Ryan Reynolds e Walking Dead

Il bel francese nel bosco
Il bel francese nel bosco

 

Succede, ad un certo punto, che dopo essersi fatta sera, e dopo aver seppellito il corpo della poveretta impiccata, il francese voglia tornarsene a casa, e per farlo deve percorrere il bosco.

Però, come sappiamo tutti, nel bosco ci sono le bare e le suore zombie, che cascano dagli alberi come fossero paracaduti, e che ti si attaccano addosso alitandoti tutto il loro dolore.

Così, dopo essere rimasto incastrato in una puntata di Walking Dead, e dopo essere riuscito a “sconfiggere”, la suora “Thriller”, il cugino francese, prende una croce dal terreno e scappa via, dato che abbiamo dovuto aspettare gli anni novanta per Buffy l’ammazzavampiri e per i paletti di legno.

Poi c’é il prete che dopo aver sentito delle voci e aver guardato la giovane suora dormire, e aver ammirato un bambino sputare fuori un serpente, si ritrova anche lui nel bosco, con la sfortuna però di ritrovarsi praticamente sepolto vivo dentro una bara.

Così il poveretto incomincia a gridare di non voler fare la stessa fine di Ryan Reynolds, in Buried, e continua ad urlare aiuto, dato che aveva lasciato il cellulare nell’abbazia sotto carica e non poteva chiamare Irene.

La giovane suora intanto sta giocando con The Nun a mosca cieca, e in un misto tra stato di tranche e sensazioni anche lei corre nel bosco, e scava come una matta per salvare il prete, a cui intanto The Nun sta facendo un massaggio al viso gratis.

Dopo tutto questo trambusto improvvisamente capiscono che c’è una forza oscura che domina quel posto e che la povera suora non si è impiccata per caso.

Parte tre: quando con The Nun non serve il tatuatore

Suor Irene prega che il tatuaggio non le faccia troppo male
Suor Irene prega che il tatuaggio non le faccia troppo male

 

Stringendo stringendo, siamo arrivati al punto in cui scopriamo che The Nun, in realtà si chiama Valak, ed è un demone che ama travestirsi da suora tanto per non dare nell’occhi,o e che la giovane sorella ha le visioni come ce l’ha sua sorella, nel film Lorraine Warren (coincidenze? Io non credo)

Insomma, il francese, il prete e la suora vogliono cercare di riportare il demone al creatore, se così si può dire per una forza oscura, però nel frattempo The Nun decide di tatuare sulla scapola della povera suora un bel pentacolo nel tentativo di convertirla all’ascolto di musica satanica ,ma tanto questo tatuaggio fatto di frustate sparirà di li a poco.

Visto che l’hanno sgamata, The Nun é più arrabbiata che mai e quindi tira fuori tutta la sua rabbia, a colpi di alitate possenti in grado di spostare montagne, e arriverà al punto in cui si ritroverà faccia a faccia con suor Irene che però ha molti rosari nella manica.

Infatti Irene, sputerà addosso al demone il sangue di cristo che nel frattempo avevano trovato facendo la caccia al tesoro in giro per la chiesa, e Valak, o The Nun se preferite sparirà insieme ad un gorgheggio che ricorda Pavarotti.

E vissero tutti felici e contenti.

Tutti, meno che il povero francese, al quale però The Nun ha lasciato un bel tatuaggio indelebile, che vorrà farsi rimuovere anni e anni dopo dai coniugi Warrren: che come la signora Fletcher per quanto riguarda gli omicidi, non aspettano altro.

Ah, e la suora che si è impiccata lo ha fatto per difendere Santa Carta, già, c’era da aspettarselo.

Bene, il riassunto dei riassunti di The Nun, finisce qua.

Ricordate di passare dalla nostra pagina di Instagram per rimanere aggiornati sui nostri lavori!

Alla prossima,

Ilaria Ricci

13 marzo 2018

Animali Fantastici e I Crimini di Grindelwald | TRAILER REACTION

Ciao! La mia reaction al primo trailer di “Animali Fantastici e i Crimini di Grindelwald” e qui sotto il trailer […]

16 ottobre 2018

Chi salverà la DC Comics? Aquaman o James Gunn?

Nella lotta eterna tra chi ha i supereroi con le mutandine più grandi, c’è certamente da dire che la DC […]

13 ottobre 2018

DA VEDERE AD HALLOWEEN: Film troppo imbarazzanti per fare paura

Inizia la road to Halloween: oggi e per i prossimi due sabati usciranno solo playlist di film riguardanti la notte del 31 ottobre (circa, […]

12 ottobre 2018

Adam Driver: Da Kylo Ren a Sancho Panza | Analisi di un Attore | #ARICINEMA

 Adam Driver e L’uomo che uccise Don Chisciotte. Si stanno già versando fiumi di parole, articoli, video in tutta la […]

11 ottobre 2018

Maniac – La recensione della nuova miniserie Netflix

Un’analisi su Maniac     Salve a tutti cinefili maniaci, benvenuti nell’angolo delle recensioni di Natasha! Ebbene sì, signore e […]