19 febbraio 2018

Ryan Murphy e le sue mogli #over40istheway

Ryan Murphy il poligamo della TV

Se pensate che mi sia scolata una bottiglia di vodka liscia prima di scrivere questo articolo vi sbagliate di grosso.
Infatti la vodka era con ghiaccio.
Ma ubriachezza molesta a parte, avete mai fatto caso che Ryan Murphy, la mente alcolica che sta dietro a serie canterine e drammatiche come Glee o a una serie del tutto geniale con punte di trash Tarantiniane  come American Horror Story (guardatevi la quinta stagione per credere) o alla sorella in giacca e cravatta American Crime Story, lavora quasi sempre con le stesse attrici, che nel 90% dei casi hanno superato gli ‘enta?
Sì signora maestra!”

Bravi… E forse è proprio per questo che lo adoro/adoriamo così tanto.
Non c’è un termine d’età per classificare la bravura che nel tempo diventa saggezza e stile, e anche quando la bellezza scade e cambia forma ne possiamo trovare rimedio nel fascino che da essa viene generato.

Prendete esempio da Nicole Kidman che non ha mai fatto uso di Botox e si vede… No, scherzavo.
Guardate Jessica Lange e ditemi se non è bellissima anche se addosso porta i segni dell’età che avanza, e sicuramente non ha niente da invidiare a quella massa di ventenni che sanno di essere belle e che se la tirano talmente tanto che gli si è strappata non so quante volte.

(La gonna, eh)

Se vi sembra esagerato il termine “mogli” riferito a Ryan Murphy, allora siete più ubriachi di me, dato che certe donne hanno davvero trovato sollievo e un nuovo inizio a recitare per quest’uomo.
E senza dover indossare vestiti con strascichi lunghi quanto la maratona di New York e ritorno.

Donne, quante di voi invece recitano e basta eh?
(Ok, stop, non è una puntata di uomini d donne)

Ecco allora quali sono le spose televise, non giovanissime ma tutt’altro che cadaveri, che Ryan Murphy ha scelto e sceglierà per portare avanti il suo impero televisivo.

Ah, e se siete tra quelli che dicono che non si chiede l’età ad una donna, o la tenete ben nascosta, allora
cambiate canale.
Tanto voglio dire: oggi c’è Wikipedia..

Jessica Lange, 68 anni

Jessica Lange
Jessica Lange
fonte: Huffington Post

 

È da poco apparsa in un altro piccolo gioiello di Murphy del quale, se ve lo siete perso, l’altra mia collega Mercoledì Addams ha fatto un video bellissimo a riguardo.
Vi consiglio anch’io di guardare la serie.

Devo fare un mea culpa e dire che prima di American Horror Story non sapevo minimamente chi fosse Jessica Lange, e sospettavo fosse un po’ come il personaggio che interpreta nella prima stagione, cioè una che avrebbe voluto fare l’attrice ma che non ce l’ha fatta.
E ad ogni episodio pensavo: ” Ma guarda quant’è brava, povera stella, peccato che non se ne siano accorti prima..”
E via giù di pipponi esistenziali, che sono aumentati quando ho scoperto che la “povera stella” ha vinto in realtá ben due premi Oscar, e allora mi sono sentita un po’ come Julia Roberts in Nothing Hill quando spalanca gli occhioni e dice a Hugh Grant: “Sono solo una ragazza”.

(Sì, dai, adesso giustificati dicendo che c’è chi ne ha vinti tre di Oscar, forza!)

Grazie a Murphy, però, anche chi non la conosceva come me ha potuto innamorarsi di un talento così bello e peculiare, e del suo sguardo a mo’ di “tanto lo so che mi vuoi”, ed è diventata fonte di ispirazione anche tra i più giovani magari, come lo sono Emma Stone o Margot Robbie; perché chi meglio di qualcuno con esperienza sa ispirare ed insegnare qualcosa?
Sperando di vederla tornare anche nelle nuove stagioni di AHS, ringrazio e vado avanti.

Kathy Bates, 69 anni

Kathy Bates
Kathy Bates
Fonte: Wikipedia

 

Attrice spacca ginocchia e premio Oscar per il film “Misery”, Kathy Bates nonostante le sue parti horror, a mio parere è uno dei visi più simpatici in circolazione.
Sarà forse perché in uno dei miei ricordi d’infanzia era la “donnona” sempre sorridente e giocosa del Titanic, ma dopo tutto sarebbe stato senz’altro un peccato lasciare che un’attrice così brava rimanesse incastrata nel passato e non farla conoscere anche nel futuro.
Kathy Bates stessa ha riferito che, dopo un periodo buio personale, la chiamata di Ryan Murphy per offrirle un ruolo nella terza stagione di American Horror Story le ha ridato speranza, anche perché sa bene che per gente della sua età avere dei bei ruoli, o anche solo lavorare è molto difficile.
E il resto… È storia ragazzi.

Angela Bassett, 59 anni

Angela bassett
Angela bassett
Fonte: Non solo serie TV

 

Da quando l’ho saputo non dormo più.
Angela Bassett ha quasi sessant’anni e a confronto anche una bambina nell’utero sembra sua nonna.
Candidata al premio Oscar per aver interpretato Tina Turner, e a volte anche regista, Angela è di una bellezza e di una figaggine disarmante.
È come se al posto degli occhi avesse tatuata una pantera: non lo so, è semplicemente sublime.
E tanto per dimostrare che “le donne di Ryan Murphy” non lavorano solo con lui dopotutto, potrete trovare la Bassett in Black Panther (Argh) e nel nuovo Mission Impossible, sempre in uscita quest’anno.
Fottiti età che avanza.

Gwyneth Paltrow, 45 anni

Gwyneth Paltrow
Gwyneth Paltrow
Fonte: Donna Moderna

 

Questa è una novità: infatti molto probabilmente Gwyneth parteciperà ad un nuovo progetto di Ryan Murphy,“The Politician”, che a quanto si mormora dovrebbe parlare di politica con tanto di “musical” annesso.
Vedremo Trump che balla il valzer sulla scrivania?
Non lo so, staremmo a vedere.
Fatto sta che Gwyneth Paltrow, che per dire il suo nome la lingua mi fa effetto lavatrice, è da un po’ di tempo fuori dai giochi, e forse se ci tiene ancora a recitare dovrebbe farlo, invece di continuare a parlare di diete dimagranti a base di acqua minerale naturale sul suo blog, dato che se Ryan Murphy bussa alla porta allora è meglio aprire.
Poi io non posso far altro che fare il tifo per lei dato che mi fa da controfigura quando indosso i panni di Pepper Potts, accanto a Robert Downey.
Scusate, è la sbornia che sale.
Avanti un’altra.

Connie Britton, 50 anni

Connie Britton
Connie Britton
Fonte: TV Guide

 

Ex cantante country nella serie televisiva americana Nashville, Connie Britton ha aperto le danze con Ryan Murphy interpretando una povera madre disgraziata nella prima serie di American Horror Story e piano piano, anche se in minima parte, ha continuato e continua a lavorare con lui.
L’abbiamo vista infatti in People vs O.J. Simpson (prima stagione di American Crime Story), e ben presto in un’altra ed ennesima nuova serie di Murphy che si chiama 9-1-1, al fianco della sovracitata Angela Bassett.

Credo si capisca bene di cosa parlerà la serie
Intanto auguri a Connie, perché dopo tutti questi anni con Murphy deve essere difficile non farsi ricoverare.

Sarah Paulson, 43 anni

Sarah Paulson
Sarah Paulson
Fonte: Everyeye Serie TV

 

Ultima ma non ultima, non poteva di certo mancare in questa lista la stella più splendente di Ryan Murphy: Sarah Paulson.
Voluta nel cast di American Horror Story, prima ancora che da Murphy, dalla collega e amica Jessica Lange, che gliel’ha fortemente consigliata, la Paulson fino a quel momento era quasi una sconosciuta benchè avesse anni di carriera alle spalle, anche in ambito teatrale.

Dopo un’apparizione di sole tre puntate nella prima, a partire dalla seconda stagione Sarah diventa una dei protagonisti principali della serie dimostrando di essere un’attrice versatile e con una cazzutaggine (non so se si può dire cazzutaggine) fuori dalla norma.
Maltrattata e rinchiusa in manicomio perché lesbica, strega a capo di una congrega resa cieca dopo un’aggressione, donna a due teste, tossicodipendente intrappolata in un hotel… Insomma Murphy le ha dato fiducia facendole fare qualsiasi ruolo, che lei ha sempre portato a termine in maniera più che egregia e difficilmente dimenticabile.

E questo sta a dimostrare che talento e fama spesso non vanno di pari passo.

L’abbiamo appena vista moglie di Tom Hanks in The Post, la rivedremo presto sul grande schermo in Ocean’s 8 al fianco di Sandra Bullock e Cate Blanchett, e di nuovo insieme a Murphy per la terza stagione di American Crime Story ( nella prima è stata incredibile), protagonista nella serie prequel del Nido Del Cuculo, e nella prossima stagione di American Horror Story.
Poi dicono che a quarant’anni in questo mondo non ti vuole più nessuno.
Forse dovrebbero iniziare a guardare tutti oltre l’età e vedere cosa c’è dentro una persona e quello che può ancora dare anche se ha più di 30, 40 o 50 anni.

Per questo vi invito a leggere e SOPRATTUTTO a ricondividere il mio articolo con l’hashtag #over40istheway, se come me credete sia arrivato il momento di aprire le meningi anche sotto questo aspetto, e farlo girare come un mulino a vento.

E anche per oggi l’articolo è concluso, e come sempre spero di avervi intrattenuto.
Alla prossima, dalla vostra Ilaria ormai tramutata in @PepperPotts

 

Ps: Gwyneth è gelosa.

13 marzo 2018

Animali Fantastici e I Crimini di Grindelwald | TRAILER REACTION

Ciao! La mia reaction al primo trailer di “Animali Fantastici e i Crimini di Grindelwald” e qui sotto il trailer […]

21 maggio 2018

Deadpool 2: come far parte della X-Force (pt2)

Adesso che ho anch’ io la mia foto personalizzata con tanto di nome ben stampato sulle tette( ha detto tette…Tetteeeee), […]

20 maggio 2018
Deadpool

Deadpool 2 – La seconda volta non si scorda mai (Pt. 1)

Dopo l’amara conclusione che Infinity War ci ha sbattuto in faccia, Deadpool 2 è un po’ la battuta volgare che […]

19 maggio 2018

Lars Von Trier scandalizza Cannes ma è tutto marketing

In sala le persone si sono alzate e hanno detto a mezzo stampa che il film di Lars Von Trier The […]

14 maggio 2018

Margot Robbie è Sharon Tate, chi farà Charles Manson?

Mancava solo l’ufficialità, che proprio da qualche giorno è arrivata: Margot Robbie interpreterà Sharon Tate, nell’ultimo film di Quentin Tarantino […]