ROCKSQUAD

Il pubblico della 8×03 di Game of Thrones

Recensione Approssimata - 8x03 di Game of Thrones

È GUERRA! In un mondo in cui i moderati si sono estinti e gli estremisti urlano le loro opinioni in caps lock, la storia è stata fatta. Dopo Endgame, è arrivato il turno della fatidica lotta tra vivi e morti: la 8×03 di Game of Thrones, “The Long Night” è arrivata, ha mietuto le sue vittime ed ha spaccato il pubblico. È possibile avere un’opinione unica e condivisibile da tutti? No. È possibile riconoscersi in una delle seguenti recensioni classificate per categorie, manco fossero le vostre casate? Forse.

Ovviamente SPOILER come se piovessero Estranei dalle soffitte.

La Recensione del Cagaca**o

Night King

Il Cagaca**o odia la nuova puntata. Talmente tanto che ne parla male da quando l’ha finita. Dalle note vocali di 48 minuti ai post smisurati su Facebook, smetterà di insultare Benioff e Weiss giusto il tempo per guardare la puntata successiva e farsi venire un embolo. Odia il fatto di aver aspettato sette stagioni per quella che era stata promessa come la migliore battaglia fantasy su schermo, quando in realtà si è ritrovato un’ammucchiata di un’ora e passa a lume di candela. Molto probabilmente sta già scrivendo una mail indignata per chiedere ad HBO il rimborso per la visita dall’oculista.

Arya Stark

Le domande che più lo affliggono sono: ma perché hanno mandato in avanscoperta l’esercito Dothraki come antipasto di benvenuto? Come diavolo fa Sam ad essere ancora vivo se due puntate prima è inciampato mentre camminava? Quale diavolo è l’utilità di Bran oltre al fornire un servizio streaming su “Westeros Storia”?
E, R’hllor ve ne scampi e liberi, non gli chiedete cosa ne pensa del finale della 8×03 di Game of Thrones. Il Cagaca**o avrebbe preferito la classica lotta tradizionale, fatta da un eroe (Jon Targaryen) e un cattivo (Night “Sorriso” King). Le assassine senza faccia vadano a fare le acrobazie a casa loro!

La Recensione del Cinefilo Democristiano

Theon Greyjoy

Il Cinefilo Democristiano, sopporta la nuova puntata. Accetta i difetti riscontrati dal resto dei suoi esimi colleghi e stoicamente prosegue la visione del film coreano in bianco e nero che aveva sospeso. Ma mai, e dico mai, accusare la puntata di essere “troppo buia” davanti un Cinefilo. La fotografia semmai è povera di luci, non solo per far compenetrare lo spettatore nella realtà che vivono i protagonisti, ma è anche metafora della morte che avanza e nega la speranza ai personaggi coinvolti. Solo un bifolco non lo capirebbe.

Dragons The Long Night

Le cose preferite dal Cinefilo della 8×03 di Game of Thrones sono: la regia del piano sequenza a inizio puntata che ci coinvolge alla preparazione della battaglia, il chiarore della luna che illumina i draghi che si stagliano l’uno contro l’altro e il montaggio sonoro della fuga silenziosa di Arya nella biblioteca. E altre cose elaborate che gli permettano di sentirsi competente ed erudito mentre scrive la sua recensione con periodi interminabili (che poi in realtà leggerà solo lui e altre dieci persone).

 

La Recensione del Tifoso da Stadio

Jon and Daenerys

Il Tifoso da Stadio probabilmente non ha mai visto le prime tre stagioni. E se l’ha fatto in realtà manco se le ricorda perché “erano pesanti” e saltava i dialoghi fermandosi solo per vedere tette e violenza. Questa categoria è affetta quasi al 100% dalla sindrome del “Com’è che si chiama questo? Boh, Brad o Brom” e infatti non ha la minima idea di chi sia “Edd l’Addolorato”. Per non parlare del fatto che il suo personaggio preferito è stato “Khaleesi” per le prime cinque stagioni finché non ha poi imparato a pronunciare il nome “Daenerys” (non a scriverlo però).Lyanna Mormont

Ma il Tifoso ha una caratteristica particolare. Se qualcuno fa qualcosa di epico, esulta. Molto probabilmente potreste riconoscerlo se durante la puntata ha esclamato “SEE grande Lyanna! Ao, troppo forte ‘sta regazzina” o “SEE grande Arya! Ao, troppo forte ‘sta regazzina”. Ovviamente il finale ideale per il Tifoso è che Jon e Daenerys diventino re e regina, Bran guarisca magicamente dalla paralisi, Sansa e Arya aprano una scuola di danza e tutto e bene quel che finisce bene.

latest news