7 gennaio 2018

Perché salvare Dirk Gently

Bisogna salvare la seri Dirk Gently.

Se conoscete questo sito e soprattutto la sua fondatrice allora sarà piuttosto inutile dirvi perché sto parlando di questa serie in particolare. Non è ormai un mistero infatti che “Dirk Gently – Agenzia di investigazione olistica” sia ormai entrata nel cuore di Violetta come nel cuore di migliaia di persone in tutto il mondo. La botta per i fan però è arrivata il 18 dicembre, quando BBC America, dopo aver trasmesso la seconda stagione, ha deciso di non rinnovare la serie per una terza stagione.

 

Questione di Share

Sappiamo ormai che le produzioni “televisive” sono diventate altamente competitive, dovendo contrastare colossi come Netflix e nuovi arrivati sulla scena della distribuzione internazionale via web, come Hulu e Amazon. BBC America ha dovuto infatti fare i conti con il basso share della seconda stagione. Il Network ha contato meno di “250,000 views per episode” (secondo Wikipedia), numero visibilmente ridotto rispetto i “287,000” della prima stagione, ed ha scelto il risparmio.

 

#SaveDirkGently

Dirk Gently - Agenzia di investigazione olistica
Dirk e Todd (Samuel e Elijah)

 

Non possiamo negare che le produzioni costino sempre di più, a causa di cachet più elevati e comparti tecnici sempre più elaborati, ma i fan di tutto il mondo non vogliono sentire ragioni. La messa in onda internazionale, sulla piattaforma Netflix, prevista per il 5 gennaio e la visione del resto del pubblico, quello virtuale, non è stata minimamente presa in considerazione.

I sostenitori della serie si sono infatti riversati su Twitter e attraverso l’hashtag #SaveDirkGently hanno non solo sostenuto la première della seconda stagione su Netflix ma promuovono tuttora a suon di click la petizione su change.org (siete obbligati a firmarla).

Sembrerebbe infatti che la speranza non sia l’ultima a morire. BBC America non è l’unica “mamma” della serie, ed è lo stesso Max Landis, sceneggiatore e creatore, a dire che AMC Studios è ancora pronta a coprire le spalle al progetto e invita noi fan internazionali a vedere la nuova stagione.

(alcune parole di Max su Twitter)

 

Sarà forse Netflix ad adottare completamente la serie solo dopo essersi assicurata una buona percentuale di spettatori? La risposta è ancora del tutto incerta, dato che le spese non mancano e la piattaforma è ormai nota per abbandonare progetti molto apprezzati dai fan, come Sense8.

Perché vedere Dirk Gently?

Elijah Wood (si si, Frodo Baggins, proprio lui), uno dei protagonisti della serie, ha definito Dirk Gently come “Doctor Who on acid”. E come dargli torto dato che la storia del detective olistico è nata dalla penna di Douglas Adams, che non solo ha sceneggiato ben due stagioni di Doctor Who (sedicesima e diciassettesima) ma è ben più famoso per la sua cult opera fantascientifica “Guida galattica per autostoppisti”.

“Dirk Gently – Agenzia di investigazione olistica” è principalmente una detective story, ma che contiene al suo interno un frullato di generi, andando dalla comedy alla fantascienza, con tratti demenziali ma che sa prendersi dannatamente sul serio nei suoi colpi di scena. Un cast poco conosciuto (a parte Elijah), ma che riesce a dare ad ogni personaggio il suo tratto distintivo e originale, lavoro permesso grazie alla scrittura dei dialoghi serrata e che non perde mai il suo ritmo.

La dinamica delle coppie è poi il punto forte della serie, che parte da storie separate, con personaggi più o meno in sintonia tra loro, con percorsi apparentemente scollegati, ma che nel finale confluiranno districando il caso affidato al nostro Dirk.

Un po’ Sherlock e Watson, un po’ Sheldon e Leonard e un po’ Rick e Morty, i due protagonisti, Dirk e Todd, ovvero un energico e brillante Samuel Barnett e un nevrotico e stressato Elijah Wood, non smetteranno un momento di farvi ridere e di farvi porre domande su domande.

Una scena di Dirk Gently.
Ok, forse Todd non vuole essere paragonato a Watson.

 

La Nuova Stagione

Ma se avete già visto la prima stagione saprete già tutto questo e starete annuendo confermando tutti i pregi del lavoro di Landis.

Non avete ancora visto la seconda? Correte a farlo, subito.

Ancora più paradossale, con nuovi personaggi ambigui ma amabili, questa stagione inizia sin da subito ammiccando al genere fantasy per introdurre il nuovo caso affidato a Dirk. Sebbene i toni sembrino alleggerirsi, il percorso di scoperta sull’origine del progetto “Ala Nera” ci terrà incollati allo schermo rivelandoci altri “dotati” come Dirk, Bart e “Il Trio Chiassoso”. E poi c’è ancora il Corgi, che è la cosa più bella di questa serie.

Il Corgi, personaggio chiave in Dirk Gently.
Il miglior attore della serie.

 

Gaetano Sinatra

@PeterParker

  • Martina Mars Palermo

    Mi hai proprio messo la pulce nell’orecchio.
    Se è veramente una serie così bella…inizio subito!

    • Violetta Rovetto

      Brava Martina, non te ne pentirai !

      • Martina Mars Palermo

        Ho finito la prima stagione tutta d’un fiato ed è GENIALE!
        Non vedo l’ora di tuffarmi sulla seconda. Grazie Violetta e grazie Peter Parker per avermi fatto conoscere questa serie!!

13 marzo 2018

Animali Fantastici e I Crimini di Grindelwald | TRAILER REACTION

Ciao! La mia reaction al primo trailer di “Animali Fantastici e i Crimini di Grindelwald” e qui sotto il trailer […]

31 dicembre 2017
Quattro dei peggiori film del 2017.

I Peggiori film del 2017: pronostici per i Razzie Awards

l 2018 è ormai qui (per fortuna o per sfortuna, questo sta a voi deciderlo). Abbiamo vissuto tanti cambiamenti, sfornato […]

24 dicembre 2017
Macaulay Culkin, ieri e oggi

Kevin è morto? Che fine hanno fatto i prodigi di Natale

Una delle cose più belle delle vacanze natalizie, oltre l’avere una scusa per ingrassare senza ritegno alcuno, è fare indigestione […]

17 dicembre 2017

Gli Ultimi Jedi: gli attori si raccontano alla Premiere

Lo so, lo so, le vostre bacheche sono invase da articoli, video e news che parlano di “Star Wars: Gli […]