28 maggio 2018

Come (non) farsi molestare ad Hollywood

Prima di partire con l’articolo ci tengo a far sapere che condanno tutte le molestie venute a galla in questi mesi e non solo, così come condanno la pizza all’ananas anche solo per la sua esistenza.

Ma se per eliminare la pizza all’ananas basterebbe non mangiarla, d’altro canto per le molestie non basta evitarle, perché le persone che ci circondano sono più maiali dei maiali stessi, anche perché sinceramente non ho mai visto il maialino Babe palpeggiare il culo a nessuno.

Dopo aver sentito che anche Morgan Freeman, uomo di gran classe e affascinante nonostante gli 80 anni d’età, è stato accusato da ben otto donne di molestie, beh tutto è diventato per l’ennesima volta molto più amaro.

Ma perché anche tu Morgan figlio mio?

Forse quando eri un po’ più giovane, alzare la gonnella ad una donna per chiederle che biancheria usasse poteva risultare solo un “innocente” scherzo da spiaggia anni ‘50, così come chiederle il peso corporeo mettendola a disagio, ma negli anni duemila le cose sono un po’ cambiate caro Morgan, e anche il pensiero sia nel bene che nel male ha imbracciato un’altra rotta e si è evoluto…Ma di certo non ti metto in croce come hanno fatto con altri prima di te, ai miei occhi rimani sempre un grande attore, come Tarantino un gran regista, anche se ha nascosto e difeso le peripezie di Polanski e Weinsten per tanti anni: alla faccia di Brad Pitt che minacciò di “uccidere” l’ormai ex produttore se avesse fatto ancora del male alla fidanzata di quel momento, Gwyneth Paltrow.

Ma chi non ha un Brad Pitt accanto a se, come fa a difendersi in quel di Hollywood, che sembra diventato il set di una partita a bocce, di quelle bocce che però si possono vedere ma non toccare?

Come si deve evitare, ma soprattutto chi dobbiamo evitare per venire palpeggiate/palpeggiati (sì anche le donne giocano a bocce non dimentichiamocelo) in quel di L.A.?

Naturalmente non si fanno nomi, solo esempi e foto.

Maschi bianchi che ricordano il capo di Retzuko

Ehi Brother!

 

Sì, lo so, avevo bocciato il paragone tra uomini e maiali, ma in questo caso ci sta.

Per chi ha visto la serie TV netflix dal titolo di Aggretsuko, (sì proprio quella con la mezza pandina che per sfogarsi canta death metal) fare il paragone tra questi due viene spontaneo.

Harvey Weinstein ha giocato con le donne fragili facendosi fare massaggi e portandosele a letto in cambio di parti al cinema, mentre il capo della giovane Retsuko tratta le donne come sue schiave, e tutte le volte al primo errore si diverte a ricordargli di quanto siano inutili.

Retsuko che canta

Due diversi tipi di poteri che sfociano in atti malati e volgari ma che vedono due finali diversi davanti a se cioè: fama e una vita da fame.

E sì, sto dicendo che le attrici finite in atti osceni con Weinstein, se la passano sicuramente meglio di un impiegata di 25 anni che tutti i giorni deve prendere la metro piena di gente, invece dell’auto privata.

Ma questo in realtà non lo penso veramente e lo dico solo per parcondicio.

State lontane dai porci ragazze.

Maschi neri che fanno sitcom

Bill Cosby
Bill Cosby
Fonte:Rolling Stones

 

Una simpatica famiglia quella dei Robinson, il quale padre era interpretato da Bill Cosby: per noi italiani quello con la voce impastata di Ferrucio Amendola.

Bill cosby è un attore, uno sceneggiatore, un comico, che tra un mestiere ed un altro ha trovato anche il tempo di indossare i panni del molestatore e di far del male psichico e fisico a molte donne.

Pensate che nella sua carriera il Signor Cosby può vantare almeno più di quaranta tra album musicali, comici e didattici, così come può “vantare” più di quaranta donne passate sotto le sue grinfie e segnate per sempre dal suo comportamento.

Dannate sitcom! e pensare che sono tutti così maledettamente simpatici che pensavo non fossero anche in grado di far piangere direttamente qualcuno…State lontani dai tipi alla Cosby donne

Evitate gli Affleck

Ben e Casey Affleck
Ben e Casey Affleck
Fonte: cinemacom rapadura.com

 

Casey il più giovane dei fratelli, lo odiano tutti talmente tanto che dopo le accuse di molestie ricevute in passato, quest’anno ha deciso di farsi da parte, e di non consegnare il premio Oscar per la migliore attrice protagonsita alla serata del 4 marzo.

E pensare che l’anno in cui vinse lui l’Oscar non ha però vinto il SAG, il premio che in genere anticipa l’Oscar, nel senso che se vinci quello vinci anche l’omino nudo…Ah no, adesso che ricordo: la giuria degli Screen Actors è composta di soli attori, quindi vorrebbe dire che siccome tutti odiano Affleck(o se preferite Jared Leto tra quarant’anni) e poi è anche un probabile molestatore, hanno voluto punirlo e dare il premio quell’anno a Denzel Washington che almeno si è sentito meno solo.

Quindi Casey Affleck è stato “punito” dai suoi colleghi, mentre Weinstein no, perchè rispetto all’attore fa molta più paura e avrebbe messo fine alla carriera di tanti con uno schiocco di dita in stile Thanos.

Ecco perchè tutti prima lo amavano e dopo lo scandalo tutti lo odiano, per lavarsi i panni sporchi…Ah, zozzoni!

(scusate il pippone, era solo un pensiero)

Ma passiamo all’altro, il triste Ben che da giovane sembrava la persona più felice del mondo mentre in Armageddon faceva camminare biscottini a forma di animale sulla pancia della bellissima Liv Tyler…Ah quanto erano carini.

E proprio in quel periodo durante un’intervista ha toccato volontariamente il seno di una giornalista: una scena che in tanti hanno visto, ma evidentemente più il tempo passa e più fa male…

sad Ben Affleck

Come si dice in gergo attenti a quei due

Messaggio serio.

Questi sono argomenti delicati e forse il problema di oggi è che argomentiamo tutti un po’ troppo su cose “importanti” del quale però non sappiamo nulla.

Quindi prima di puntare il dito e dare dello “stupratore” ad una persona, o di “poca di buono” ad un’altra dovremmo morderci la lingua, ma nel caso moderno chiudere i pugni ed evitare processi su internet che non servono a niente perché ai veri processi ci pensa la legge.

Alla prossima, da Ilaria

@PepperPotts

PS: La legge?

Allora siamo nella m***a

13 marzo 2018

Animali Fantastici e I Crimini di Grindelwald | TRAILER REACTION

Ciao! La mia reaction al primo trailer di “Animali Fantastici e i Crimini di Grindelwald” e qui sotto il trailer […]

16 ottobre 2018

Chi salverà la DC Comics? Aquaman o James Gunn?

Nella lotta eterna tra chi ha i supereroi con le mutandine più grandi, c’è certamente da dire che la DC […]

13 ottobre 2018

DA VEDERE AD HALLOWEEN: Film troppo imbarazzanti per fare paura

Inizia la road to Halloween: oggi e per i prossimi due sabati usciranno solo playlist di film riguardanti la notte del 31 ottobre (circa, […]

12 ottobre 2018

Adam Driver: Da Kylo Ren a Sancho Panza | Analisi di un Attore | #ARICINEMA

 Adam Driver e L’uomo che uccise Don Chisciotte. Si stanno già versando fiumi di parole, articoli, video in tutta la […]

11 ottobre 2018

Maniac – La recensione della nuova miniserie Netflix

Un’analisi su Maniac     Salve a tutti cinefili maniaci, benvenuti nell’angolo delle recensioni di Natasha! Ebbene sì, signore e […]