19 agosto 2018

Kidding, la resurrezione di Jim Carrey

Kidding Jim Carrey

9 Settembre, save the date everyone! Ad esordire sul palinsesto Showtime, sarà la prima stagione di Kidding, la nuova serie Tv che vedrà come protagonista proprio Jim Carrey.
L’attore canadese interpreterà Jeff, un famoso conduttore di un programma per bambini con lo pseudonimo di Mr. Pickles, alle prese con difficoltà familiari e il contrasto tra uomo e personaggio pubblico. Non a caso ad interpretarlo è uno degli attori che incarna alla perfezione questo concetto. Agli albori di questo sito sono stati proprio Jim Carrey e le sue stranezze ad essere sotto i riflettori, rischiando la caduta nel dimenticatoio dopo esser diventato negli anni un po’ la parodia di sé stesso. Che questo ritorno sulle scene attraverso una serie Tv così bizzarra sia modo per risanare la sua immagine ed elevarsi ad interprete d’élite?

 

Gondry e Carrey di nuovo insieme

 

Il trailer è riuscito già a catturare l’attenzione di moltissimi fan di Carrey e non, soprattutto per l’originalità e per il forte diverbio tra atmosfere sognanti e scene più impegnative. Il merito, oltre che dell’ideatore della serie, Dave Holstein, è senz’altro del regista Michel Gondry che ha già diretto Carrey in Eternal Sunshine of the Spotless Mind (non cito la traduzione italiana per buona creanza).
Seppure passare dal grande al piccolo schermo non sia sempre un’ottima scelta, l’idea di Showtime di accaparrarsi sia Gondry che Carrey per realizzare Kidding sarà sicuramente vincente, sia per le capacità del primo che per la fama del secondo.

 

A Kind Man in a Cruel World

 

Dopo il primo trailer ufficiale, Showtime ha deciso inoltre di diffondere alcuni teaser che introducano lo spettatore al mondo di Kidding. Uno di questi è essenziale per imparare a conoscere Jeff, “un uomo buono in un mondo crudele” secondo il titolo.

“Jeff vede il mondo in maniera idealistica”

afferma lo stesso Carrey:

“Ma nel mezzo di questo mondo spensierato che ha creato, Jeff subirà una grande perdita”.

Questa la premessa di una storia che vedrà un protagonista vivere entrambe le facce della medaglia: il mondo perfetto di una star family friendly e le ripercussioni di una famiglia che cade a pezzi su un uomo atipico.

 

Il ritorno di Jim

Kidding Serie Tv Jim Carrey
Mr. Jeff Pickles, Kidding

 

Nello stesso trailer sentiamo una voce fuori campo affermare: “Non sei una persona reale, ma un uomo in una scatola. La gente vede un marchio fidato. Nessuno vede l’uomo che c’è dietro.” Il paradosso, quasi pirandelliano, della doppia vita di un personaggio pubblico sarà quindi il fulcro di Kidding, e Jim Carrey sembra rispecchiare appieno queste caratteristiche. Amato nei decenni scorsi per la sua incredibile personalità tanto quanto bersagliato ultimamente per alcuni commenti e la poca presenza sul grande schermo, Jim sembra incarnare perfettamente Jeff e il suo background.
Kidding si presenta così come la restaurazione dell’iconica figura di Jim, lontano finalmente da commedie con scarsa risonanza e dato di nuovo in pasto a personaggi ben caratterizzati e che entreranno, forse, presto nell’olimpo, sebbene di nicchia, delle serie Tv.

 

L’hype è tanto, la voglia di recensirla tantissima!

@Gaetano

13 marzo 2018

Animali Fantastici e I Crimini di Grindelwald | TRAILER REACTION

Ciao! La mia reaction al primo trailer di “Animali Fantastici e i Crimini di Grindelwald” e qui sotto il trailer […]

17 agosto 2018

The End? L’Inferno Fuori | Intervista al Regista Daniele Misischia

The End? L’Inferno Fuori. Daniele Mischia è la nuova scommessa del Cinema Horror Italiano! Lo abbiamo intervistato insieme, con le […]

5 agosto 2018

Netflix sbaglia di nuovo con Extinction

In quello che si prospetta un agosto davvero produttivo per Netflix, anticamera di un sempre più atteso settembre (arriva Maniac […]

22 luglio 2018

Perchè Disney ha licenziato James Gunn, papà dei Guardiani della Galassia

Attenzione: questo articolo è sconsigliato per chi soffre di attacchi di “indiniazione!1!”. Qualsiasi siano le parti che prenderete leggendolo. Perché, […]