CINEMA

Dont’ Worry- Nuovo film di Gus Van Sant

Dopo tre anni all’uscita del suo ultimo film, La foresta dei sogni, è in arrivo nelle sale italiane a partire dal 29 agosto, l’ultimo film di Gus van Sant, dal titolo Don’t worry.

Se il nome del regista non vi suona noto come quello del più popolare Steven Spielberg, avrete molto probabilmente visto sue pellicole come Will Hunting- Genio ribelle, quello con l’indimenticabile monologo di Robin Williams sulla panchina accanto ad un giovane Matt Damon, o ricorderete un caschetto biondo camminare lungo i corridoi della sua scuola in Elephant, film ispirato alla strage della Columbine high school avvenuta nel 1999 negli Stati Uniti.

Insomma, Don’t Worry, è già stato molto apprezzato dalla critica, e c’è addirittura chi lo ha definito il miglior film del regista, e se è così è senz’altro anche grazie ad un protagonsta d’eccezione come Joaquin Phoenix nei panni di John Callahan: ma chi era questo John?

Scopriamolo insieme

John Callahan
John Callahan

 

John Callahan nacque nel 1951 negli Stati Uniti d’America, ed ha vissuto in una piccola cittadina vicino Portland dopo esser stato adottato.

All’età di 8 anni è stato molestato da una sua insegnante, e questa a sua detta, lo ha portato all’abuso di alcool già dai 12 anni.

All’età di ventuno, a seguito di un incidente stradale avvenuto dopo aver bevuto tutto il giorno, ma nel quale non guidava lui, John rimarrà paralizzato, e sarà costretto a passare su una sedia a rotelle tutto il resto della sua vita.

Sebbene riesca a disegnare soltanto tenendo le mani unite, John Callahan, durante il suo periodo di riabilitazione dall’alcool scoprirà questo dono che lo porterà a disegnare vignette provocatorie che divertono e spiazzano le persone: essendo stato lui stesso un tipo dall’umorismo molto particolare.

All’età di 27 anni, smetterà definitivamente di bere ma continuerà a portare avanti quello che “grazie” a questa tragedia ha scoperto di saper fare, fino alla fine dei suoi giorni

Joaquin Phoenix da Oscar?

Joaquin Phoenix nei panni di John Callahan
Joaquin Phoenix nei panni di John Callahan

 

Joaquin Phoenix, non lo si vede spesso sulle copertine scandalistiche per divorzi aspri come succede invece ad altri suoi colleghi di Hollywood, ma lo vediamo fortunatamente, moltissimo sullo schermo: dove ce lo ricordiamo per la sua classe e per le sue peculiarità fisiche e recitative.

Dal maligno Commodo nel Gladiatore, all’ex giocatore di baseball in Signs, passando per l’anima profonda e tormentata di Johnny Cash, in Quando l’amore brucia l’anima, Phoenix si è appiccicato sulle nostre menti come un adesivo che è impossibile da togliere e nella sua carriera ha sfiorato l’Oscar in più di una circostanza.

Sarà l’interpretare un personaggio disabile e dal carattere particolare la sua occasione buona per vincere la tanto inseguita statuetta?

Beh, ancora è presto per dirlo, ma se qualcuno di voi andrà a vedere il film, torni e mi dica pure cosa ne pensa, sia della sua interpretazione, che della pellicola.

Alla prossima,

Ilaria Ricci

latest news