20 novembre 2017

Caso Weinstein e Girl Power

The Weinstein power

Ormai nell’immaginario collettivo il nome Harvey Weinstein viene associato all’orco cattivo delle favole, quello che mangia i bambini, rapisce principesse, e che il sorriso lo tira fuori solo quando vuole incutere terrore; quello che quando viene sconfitto ci fa tirare un respiro di sollievo ma la cui punizione non sarà mai abbastanza poiché ha lasciato tracce di sé ovunque.

Harvey Weinstein
Harvey Weinstein Oscar

 

Lo hanno chiamato “l’Orco di Hollywood” e anche se non ha mai mangiato bambini, almeno per quello che sappiamo, ha ”rapito” principesse portandole in camera da letto e offrendo loro parti cinematografiche prestigiose in cambio di un massaggio, che poi a quanto pare si trasformava in altro.
Dopo circa 30 anni, e probabilmente più, di un muro costruito e nato su fondamenta fatte di molestie e omertà, innalzato mattone dopo mattone da Weinstein stesso, da donne che erano vittime in silenzio o che sapevano e basta, e da altri uomini importanti nel campo della settima arte (vedesi l’acclamato regista Quentin Tarantino, pentito di non aver fatto nulla anche se era a conoscenza dei fatti), sembra che a Hollywood si stia formando un vero e proprio asteroide composto da un insieme di stelle tutt’altro che cadenti, ma pronte a distruggere quel muro. E tra queste c’è anche l’attrice più popolare e amata dai giovani: Jennifer Lawrence.

The Lawrence power

Jennifer Lawence

La talentuosa star di Hunger Games infatti, dopo aver specificato di non essere né a conoscenza della questione né tanto meno di essere mai stata toccata da Weinstein, con il quale ha lavorato insieme nel film “Il lato positivo”, ha però denunciato all’ “Elle Hollywood Award” (una serata che premia le donne del cinema) un terribile atto fatto nei suoi confronti da altre persone del dietro le quinte.

Di fronte ad altre attrici stimate e di livello come Jessica Chastain, Margot Robbie e Reese Whiterspoon, la 27enne Americana ha detto che quando era ancora una sconosciuta le era stato chiesto di perdere 7 chili in due settimane per fare un film, e che l’attrice prima di lei era stata licenziata per essersi rifiutata.

La giovane Lawrence ritenuta “grassa” è stata portata in una stanza e fatta spogliare insieme ad altre ragazze più longilinee di lei, coprendole perlomeno le parti intime con una mascherina.
Dopodiché la produttrice del film le ha scattato una foto, dicendole che riguardandola avrebbe visto quanto il suo corpo fosse diverso da quello delle altre e che si sarebbe convinta a perdere peso.

Jennifer, che in futuro si è ritrovata a non voler dimagrire neanche per Hunger Games perché non voleva che le ragazzine si ritrovassero a saltare i pasti per emulare Katniss Everdeen, rifiutò la parte, ritrovandosi poi a sfogarsi dell’accaduto con un altro produttore. Questo le disse e confessò che non capiva come mai da altre parti la trovassero grassa, dato che lui stesso la valutava “perfettamente scopabile”… Lui si che risolse tutto eh?

Detto questo, la moglie di Christian Bale in American Hustle ha aggiunto di non aver denunciato l’atto vergognoso da lei subito per paura di rovinare una carriera non ancora iniziata e per non voler finire in prima pagina per questa cosa molto più che imbarazzante, soltanto perché voleva un lavoro.
Ma adesso dice basta e manda un messaggio forte e chiaro a tutte le attrici giovani che vogliono fare il suo mestiere, dicendo che è il momento di farla finita e che possono e devono essere trattate diversamente dal solito.
Anche altre hanno denunciato come lei e ormai il mondo del cinema è diventato la bocca della verità che si rispecchia sopra un mondo corrotto e meschino.

Che questo sia l’inizio di una vera rivoluzione femminile e non solo?
Che dopo le Spice Girls degli anni novanta sia iniziata una nuova forma di “Girl power 2.0”, o sono solo tutte prese dalla foga del momento?

Spice Girls
Spice Girls

 

Questo lo vedremo col tempo, ma è bello notare che in un momento storico dove non ci si alza più neanche per prendere il telecomando e cambiare canale alla TV, c’è qualcuno che si tira su e dice la verità su come sono andate, vanno o andranno le cose se non si cambia lo stato di come viviamo adesso.

Una verità che non curerà la fame nel mondo e che non donerà della mani più grandi a Donald Trump, ma che forse darà il coraggio di urlare a chi è rimasto in silenzio per tutto questo tempo.

 

Articolo di Ilaria Ricci, @Pepper Potts

Alla prossima!

  • Elena Iannone

    Complimenti davvero! Mi piace molto come scrivi! Continua cosí! 😘

    • Ilaria Ricci

      Grazie di cuore!
      Buona serata😄

      • Deborah Ricci

        Bravissima! semplice e interessante!

  • Giovanni Catalani

    chissà quale era questo fantomatico film in cui bisognava essere così magre. Mi dispiace per quello che le è capitato perché è una grande attrice, ha talento da vendere

    • Ilaria Ricci

      Nessuno se lo merita, giá..E concordo sul fatto che é un’attrice eccezionale, ma sicuramente ha avuto e avrà ancora il suo riscatto:)

  • Mt Hg

    Complimenti per questo inizio a bomba!

  • Umberto Brunelli

    Molestie a parte ,Hollywood ultimanente ha questa insana idea che sia più intelligente prendere un attore e trasformarlo fisicamente nel personaggio invece che sceglierne direttamente uno che rientri nella fisicità richiesta. Pensiamo a Christian Bale che da anni si pompa, dimagrisce o ingrassa a fasi alterne… è un idea malata che va oltre il semplice sessismo

  • roberto ricci

    analisi perfetta fatta da una giovane scrittrice di talento..

13 marzo 2018

Animali Fantastici e I Crimini di Grindelwald | TRAILER REACTION

Ciao! La mia reaction al primo trailer di “Animali Fantastici e i Crimini di Grindelwald” e qui sotto il trailer […]

21 maggio 2018

Deadpool 2: come far parte della X-Force (pt2)

Adesso che ho anch’ io la mia foto personalizzata con tanto di nome ben stampato sulle tette( ha detto tette…Tetteeeee), […]

20 maggio 2018
Deadpool

Deadpool 2 – La seconda volta non si scorda mai (Pt. 1)

Dopo l’amara conclusione che Infinity War ci ha sbattuto in faccia, Deadpool 2 è un po’ la battuta volgare che […]

19 maggio 2018

Lars Von Trier scandalizza Cannes ma è tutto marketing

In sala le persone si sono alzate e hanno detto a mezzo stampa che il film di Lars Von Trier The […]

14 maggio 2018

Margot Robbie è Sharon Tate, chi farà Charles Manson?

Mancava solo l’ufficialità, che proprio da qualche giorno è arrivata: Margot Robbie interpreterà Sharon Tate, nell’ultimo film di Quentin Tarantino […]