10 settembre 2018

Bojack Horseman- In arrrivo la quinta stagione

Per essere Bojack Horseman, bisogna avere un’alta dose di autolesionismo, bisogna essere scorbutici, non saper amare noi stessi e di conseguenza gli altri, e soprattutto bisogna essere stati negli anni ‘80, i protagonisti di una sitcom dal quale però non riusciamo a staccarci.

Insomma, dobbiamo essere dei perfetti e semplici esseri umani, anche se in questo caso Bojack è un cavallo.

Un cavallo con problemi di alcolismo, cresciuto con una madre che non ha saputo donargli un briciolo d’affetto, e che lo ha solo scoraggiato durante il suo cammino, poiché anche lei è “vittima di mancanza di amore” durante l’infanzia.

Purtroppo il passato per Bojack sembra ripiombare giorno dopo giorno nelle sue “non scelte” e nelle sue azioni, anche se di base c’è sempre una voglia di voler migliorare e di voler ripartire da zero.

Già, perché se nelle prime tre stagioni della serie avremmo voluto tirarci fuori il cuore dal petto e tirarlo contro il muro, nel finale della quarta stagione abbiamo fatto la stessa cosa, ma poi abbiamo deciso di raccattarlo dato che almeno per Bojack Horseman le cose sembrano essere leggermente migliorate: e chissà se continueranno a migliorare anche nella quinta, in uscita il 14 settembre.

Il mondo di Bojack

Bojack, come tutti noi protagonisti di una serie Netflix, infatti non è il solo a dover affrontare una vita che risulta spesso pesante e senza senso, dove si cammina senza una meta e dove non si sa quale sia l’arrivo.

Bojack è circondato da amici, e al contrario di come lui a volte pensa, di persone che gli vogliono bene e che si interessano di lui: perché a Hollywoo, alla fine non si è mai soli.

La sua spalla e forse in futuro “anima gemella” è una scrittrice di origine vietnamita che si chiama Diane Nguyen

Diane in una scena di Bojack Horseman
Diane in una scena di Bojack Horseman
Fonte:Pinterest

 

Diane appare nella vita di Bojack come ghost writer per scrivere la biografia del cavallo, ma ben presto diventerà la sua più grande amica e confidente: lo specchio della verità per Bojack che ha bisogno di qualcuno che gli ricordi che per quanto i suoi atteggiamenti siano più che discutibili, alla fine anche lui vale ed è importante.

Diane è un personaggio profondo e intelligente che però si trova ad affrontare una lunga battaglia: ovvero quella di non riuscire ad essere mai felice.

Poi troviamo Todd Chavez, altro giovane amico e coinquilino “per caso” di Bojack(doppiato in lingua originale da Aaron Paul), che vive la sua vita non ponendosi una meta, anche se a volte ha degli incredibili e assurdi lampi di genio e che in dei casi lo porteranno anche ad arricchirsi.

Todd Chavez
Todd Chavez
Fonte: Fallen Rocket

 

Cosa importante per Todd è la dichiarazione della sua asessualità, argomento ancora tabù nella nostra società e che invece i creatori della serie hanno saputo tirare fuori.

Poi troviamo Princess Carolyn, agente di Bojack e sua ex fidanzata in continua lotta tra voglia di una famiglia ma voler essere anche una gatta in carriera, nel suo caso.

Princess Carolyn
Princess Carolyn
Fonte:Cose di serie

 

Princess Carolyn ricorda una Miranda Priestley del Diavolo veste Prada, in una veste un po’ più morbida e soprattutto più malinconica, e che vi ritrovereste a voler abbracciare in più di una puntata.

Ultimo ma non ultimo il personaggio più “positivo” della serie è Mr Peanutbutter, ovvero un Labrador che vede solamente il lato positivo delle cose, e senz’altro l’opposto di Bojack Horseman con il quale è spesso in disaccordo, che inizierà una relazione fatta di molti bassi e di pochissimi alti con Diane.

Mr Peanutbutter
Mr Peanutbutter
Fonte: Amino Apps

 

Se siete belli e tenebrosi sarà difficile amare al 100% Mr Peanutbutter, ma il bello di una serie come Bojack è che è talmente reale che nessuno può essere definito del tutto amabile, neanche e soprattutto il protagonista.

Perché per amare Bojack Horseman bisogna essere Bojack Horseman?

Semplice, se vi sentite spesso giù e se vi piace ritrovarvi in qualcosa o in qualcuno come voi, e se vi perdete in discorsi esistenzialistici alla Woody Allen, se vi sentite degli stupidi pezzi di m**da e se preferite il nero al bianco ma comunque sia sapete che alla fine del tunnel andrà tutto bene, beh questa serie se ancora non l’avete vista fa veramente al caso vostro.

Perché se fino ad adesso avete pensato che noi e i cavalli siamo due cose completamente diverse, beh, Bojack Horseman potrebbe diventare il vostro nuovo migliore amico.

Ah, e naturalmente se non vi stupite a vedere un cane che si sposa con un umano, o un gatto che si fidanza con un topo allora è tutto come dovrebbbe essere.

Anche perché, se siete certi che solo ad Hollywood ne succedano di tutti i colori, vuol dire che non siete mai passati da Hollywoo.

Alla prossima

Ilaria Ricci

13 marzo 2018

Animali Fantastici e I Crimini di Grindelwald | TRAILER REACTION

Ciao! La mia reaction al primo trailer di “Animali Fantastici e i Crimini di Grindelwald” e qui sotto il trailer […]

10 dicembre 2018

Come starà Emma Stone nella pelliccia di Crudelia De Mon?

Con l’inverno alle porte, anche per Emma Stone é arrivato il momento di indossare la pelliccia, e che pelliccia direi, […]

8 dicembre 2018

NOMINATION GOLDEN GLOBE 2019: meh…

La stagione dei premi cinematografici è stata riaperta. Ci siamo fatti scappare i National Board of Review, non commetteremo lo […]

7 dicembre 2018

Il Trailer di Avengers: Endgame ha risposto già a molte domande

Manteniamo tutti la calma! L’attesissimo Trailer di Avengers: Endgame, che i rumors ci avevano promesso settimane fa, è online da […]

6 dicembre 2018

BOHEMIAN RHAPSODY | Differenze tra film e realtà

BOHEMIAN RHAPSODY | Differenze tra film e realtà Salve, buongiorno e benvenuti io sono Violetta e oggi parliamo delle differenze […]