16 settembre 2018

AHS: Apocalypse “The End” – Rivelato il primo grande ritorno

American Horror Story Apocalypse Michael Langdon

Cari Ryan Murphy e Brad Falchuk, vorrei che mi spiegaste come riuscite ogni anno a farmi cadere nella trappola che è ormai diventata American Horror Story. Parte tutto benissimo, con i trailer accattivanti e il concept aggressivo del fallout post-apocaliptico. Se poi aggiungiamo la promessa di grandi ritorni dalla prima e terza stagione, con quello che si preannuncia un ambizioso crossover, è fatta. Biglietto per l’hype-train comprato.
E poi, boh. Il primo episodio di American Horror Story 8, AHS: Apocalypse “The End” è l’insieme di cose incredibilmente random con una delle squadre di personaggi più odiosi di sempre. Yay. Riusciranno i prossimi episodi a farmi ricredere sul tempo perduto guardando uno dei pilot più WTF della serie?

 

AHS: Apocalypse “The End” – La sagra del WTF

American Horror Story Apocalypse Opening
Un frame della sigla, da sempre la parte migliore dello show.

 

Troppo severo? D’altronde elementi “randomici” (per non dire trash) sono sempre stati presenti in American Horror Story, sin dalla primissima stagione. Il problema è la credibilità. Anche in pochi minuti, qualsiasi sia la storia che ci viene raccontata dovrebbe sembrare credibile.
Nel primo episodio di AHS: Apocalypse “The End” invece ci sono dialoghi riassumibili in:

“OMG una bomba atomica sta per colpire Los Angeles”
“Aiut”
“Tranquilli, ho i biglietti di un aereo che miracolosamente ci salverà, però dite addio ai vostri affetti”
“Ah ok, vbb”

 

Oppure:

“Oh no, moriremo tutti”
“Buongiorno, siamo tipo gli Illuminati e vogliamo suo figlio per ripopolare la terra”
“Ah ok, vbb”

AHS 8 American Horror Story Apocalypse The End
Personaggi F4 basiti.

 

Va bene poi avere pochissime informazioni dato che è ancora solo il primo episodio, ma la causa del disastro atomico chi sarebbe? Honk Kong, Mosca e Los Angeles vengono colpiti ma da quale cattivo? Nord Corea? ISIS? Salveenee?

 

I Personaggi (che spererete muoiano male)

Tasto dolentissimo. Perché mi sa che in questa stagione si tifa per il cattivo. Oppure per i tanto attesi vecchi personaggi. Perché se ancora non avete visto la prima puntata, vi presento in sintesi il gruppo dei finora-superstiti:

Wilhelmina Venable (Sarah Paulson) è la “capitana” di una delle poche roccaforti dove pochi superstiti, dopo la crisi atomica, sono riusciti a rifugiarsi. Il suo sogno è vestirsi elegante. E maltrattare sadicamente tutti.

Miriam Mead (Kathy Bates) uguale alla Venable ma coi capelli corti alla Pidgeotto.

AHS 8 American Horror Story Apocalypse Wilhelmina Venable Miriam Mead The End
Wilhelmina Venable e Miriam Mead.

 

Coco St. Pierre Vanderbilt (Leslie Grossman) è il classico personaggio dannatamente odioso che faranno sopravvivere pure troppo per poterlo vedere morire malamente nel finale.

Mallory (Billie Lourd) è l’assistente maltrattatissima di Coco che ha la grandissima fortuna di sopravvivere all’esplosione della bomba ma poi diventa la serva del gruppo. Farsi polverizzare dalla fissione nucleare forse era meglio.

Mr. Gallant (Evan Peters) è un parrucchiere effeminato che spero davvero non si riveli uno spreco per l’interpretazione di Evan.

AHS 8 American Horror Story Apocalypse
Mr. Gallant e Coco.

 

Per il resto tutta carne da macello. A parte i due giovani spasimanti (Timmy e Emily) messi giusto per il tono romance e la nonna ubriacona e posh di Mr. Gallant (per cui faccio il tifo).

 

Chi è il personaggio del finale – [SPOILER]

Poco prima della finale di AHS: Apocalypse “The End”, nonostante il tono “meh” della puntata, emerge un personaggio chiave. Per chi non avesse attenzionato il distintivo che il giovane Lucius Malfoy esibisce al suo trionfale ingresso, accompagnato dalla nostalgica “Tonight You Belong To Me” (ed è subito prima stagione), il nome che leggiamo è “Michael Langdon”.

Chi sarebbe? Rullo di tamburi: il piccolo anticristo nato dallo stupro di Vivien Harmon per conto di Rubber Man, Tate Langdon. SBAM. Ecco il primo grande ritorno, colui che viene profetizzato come l’araldo dell’apocalisse proprio in “Murder House”. Un piccolo “contentino” e incentivo per andare avanti, innegabile.

AHS 8 American Horror Story The End
Michael Langdon, prima e dopo.

 

Che dire, nella trappola ci siamo ormai caduti e a meno di grossi strafalcioni tocca continuare fino alla fine, quantomeno per testimoniare quella che si vocifera la penultima stagione della serie.

Alla prossima! Seguteci su Instagram!

Gaetano Sinatra

13 marzo 2018

Animali Fantastici e I Crimini di Grindelwald | TRAILER REACTION

Ciao! La mia reaction al primo trailer di “Animali Fantastici e i Crimini di Grindelwald” e qui sotto il trailer […]

14 settembre 2018
Sabrina - Vita da Strega | La Nuova Serie TV in Chiave Horror | #AriNews

Sabrina – Vita da Strega | La Nuova Serie TV in Chiave Horror | #AriNews

Sabrina – Vita da Strega torna su Netflix in salsa Horror. Dal 26 ottobre rivivremo le avventura della streghetta che […]

9 settembre 2018
Venezia 75 Premi

VENEZIA 75 – Partecipanti e Vincitori

La settantacinquesima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia si è conclusa proprio ieri sera. Questa settimana il magico […]

2 settembre 2018
Kidding Recensione Prima Puntata

La prima puntata di Kidding è già online! – (Recensione senza Spoiler)

Fuori da ogni previsione Showtime ha deciso di pubblicare online il primo episodio di Kidding! La prima puntata della serie, […]

12 settembre 2018

VENEZIA 75 – La Mia Esperienza

Salve buongiorno e benvenuti, io sono Violetta e oggi vi racconterò della mia esperienza in quel di Venezia. Dice: “Violetta ma […]