13 maggio 2018

5 Fatti su Robert Downey Jr. che forse non conosci

5 fatti su Robert Downey Jr

Tagliamo corto con i preamboli, Robert Downey Jr. è uno degli attori più famosi attualmente in vita e tutto grazie al suo iconico carisma. Non riusciamo minimamente a distinguere dove nasca il personaggio di Tony Stark e finisca quello dell’attore newyorkese. Molti potrebbero dubitare sulla validità del suo successo e soprattutto se questo sia meritato o meno, ma gli incassi ottenuti parlano sempre chiaro. Oltre a una lunga serie di commedie e film più cult e popolari, Downey Jr. non ha mai negato la possibilità a se stesso di dimostrare del talento al pubblico, come in Charlot e nel più recente The Judge. Robert è però uno dei più grandi esponenti del “Brat Pack” (così denominato il gruppo dei belli e dannati teenager degli anni ‘80) bersagliati dall’opinione pubblica quando al loro nome venivano associati fenomeni leggermente, diciamo, stupefacenti (vedi fatto n° 3).  Ma vediamo cosa non sapete di uno dei migliori Avengers.

 

1 – “Sherlock Holmes 3” e “The Voyage of Dr. Dolittle”

Robert Downey Jr - Dr Dolittle e Sherlock Hokmes
Prossimi film con Robert Downey Jr.

 

Dove vedrete prossimamente Robert Downey Jr. all’opera? Confermato per l’Aprile del 2019 un reboot della saga del Dr. Dolittle, “The Voyage of Dr. Dolittle” con protagonista proprio il nostro Tony Stank. Avete capito bene, chissene di Eddie Murphy che parla con i camaleonti doppiati dalla Letizzetto, sarà Robert a impersonare uno dei più strani dottori della cultura cinematografica. Al film parteciperanno numerosi attori che presteranno la voce a tutti i protagonisti non-umani del film: Tom Holland, Rami Malek e persino John Cena (io boh, sono colpito).
Per quanto riguarda il terzo capitolo della saga dedicata a Sherlock Holmes sappiamo pochissimo. La Warner Bros. dichiara che potremmo vedere la pellicola a Natale del 2020 e seguirà il copione creato da uno degli ideatori di Narcos, Chris Brancato. Sarà sicuramente difficile per questo film reinventare la figura del detective dopo tutto questo tempo e soprattutto dopo il grande successo dello Sherlock di Cumberbatch.

 

2 – Fumava ganja a 6 anni

L’infanzia di Robert non dev’essere stata tra le migliori del mondo. Il padre, il regista Robert Downey Sr., ha preso troppo alla lettera il concetto di “formazione di un attore”, occupandosi anche di far scoprire al figlio i piaceri del mestiere, come l’uso della marijuana. Peccato che il piccolo Robert avesse solo sei anni quando il padre iniziò a coinvolgerlo in simpatici pomeriggi “padre-figlio” alternativi. Secondo l’attore, quello era l’unico modo con cui il padre riusciva a stringere il rapporti col figlio, dimostrandogli affetto in maniera non tanto ortodossa.

 

3 – Pulito grazie allo Yoga

Robert Downey Jr Yoga
Prima e dopo la riabilitazione

 

Se guardate nell’armadio di Robert, oltre alle camicie costose e le giacche firmate sicuramente ci troverete pure qualche scheletro che non è sfuggito al mondo del gossip. Sin dal ’96 Robert fu al centro dell’attenzione dei rotocalchi e delle forze dell’ordine per il possesso di sostanze illecite e da quell’anno le cose non migliorarono.  Sebbene provasse a collaborare, l’attore ricadeva ogni tanto in tentazione, mandando all’aria numerosi progetti tra cui la sua partecipazione regolare alla serie Ally McBeal che gli aveva assicurato un Golden Globe come “miglior attore non protagonista in una serie” già dopo la prima stagione.
Solo nel 2003 l’attore afferma di essere completamente pulito, grazie all’immenso supporto di famiglia e amici. Non tutti sanno però che è proprio in quegli anni che Robert scopre lo Yoga come arma contro le difficoltà della vita, riottenendo l’equilibrio fisico e mentale.

 

4 – Ha pubblicato un album

Robert Downey Jr. The Futurist
The Futurist, l’album di Robert.
Fonte: Time.com

 

È dell’ormai lontano 2004 la pubblicazione di The Futurist, l’album che vede alla voce proprio il nostro Robert Downey Jr.  A spingere l’attore ad improvvisarsi cantante sarà stata la noia o la crisi identitaria durante gli anni di recupero e “lucidatura” della propria immagine pubblica, ma il successo fu discreto e la critica non lo devastò. Qualche anno dopo però Downey Jr. preferì confessare che non avrebbe più voluto cimentarsi, comprendendo quale fosse davvero la sua passione. Meglio così.

 

5 – Si è tatuato con gli amichetti

La notizia ha sicuramente già fatto il giro dei social, ma rivederla vi farà solo scaldare il cuore. Cosa fa il cast originale di Avengers quando vuole festeggiare il successo del loro ultimo film? Una festa in barca? Aprono una onlus? No, si tatuano in gruppo come dei ragazzini felici. Tutti tranne Mark Ruffalo che è troppo maturo per certe robe.


Nasce tutto dall’idea della Johansson che è riuscita a coinvolgere i suoi colleghi Chris Evans, Chris Hemsworth, Jeremy Renner e Robert Downey Jr., spingendoli a tatuarsi un simbolo stilizzato che ricordasse quello degli Avengers con qualche dettaglio legato ai vari personaggi. Grazie a Robert  che ha documentato tutto su Instagram come una quattordicenne conosciamo alcuni retroscena.

 

Ecco conclusa la scoperta di alcuni segreti (ma non troppo) di uno dei prediletti di casa Marvel. Speriamo che in futuro Robert possa riprovare a farci conoscere lati più seri della sua personalità e che non finisca per stereotiparsi.
Alla prossima, Underoos!

Gaetano Sinatra

@PeterParker

 

  • Michela Sanvitti

    È sempre stato uno dei miei preferiti… Noto che vado pazza per tutti gli attori che fanno sherlock Holmes…

13 marzo 2018

Animali Fantastici e I Crimini di Grindelwald | TRAILER REACTION

Ciao! La mia reaction al primo trailer di “Animali Fantastici e i Crimini di Grindelwald” e qui sotto il trailer […]

13 agosto 2018

Gal Gadot non solo Wonder Woman! Nuovi progetti per lei

L’abbiamo vista bellissima e potente, nei panni dell’eroina più a stelle strisce di tutti, ma è arrivato il momento, per […]

11 agosto 2018

AMERICAN HORROR STORY APOCALYPSE: torna Jessica Lange

Manca poco alla premiere (12 settembre) di American Horror Story: Apocalypse, amatissima serie antologica horror di Ryan Murphy, e tutto […]

5 agosto 2018

Netflix sbaglia di nuovo con Extinction

In quello che si prospetta un agosto davvero produttivo per Netflix, anticamera di un sempre più atteso settembre (arriva Maniac […]

1 agosto 2018
ocean's 8 - Il Potere del Marketing Girl Power | #MercoledìCinema

Ocean’s 8 – Il Potere del Marketing Girl Power | #MercoledìCinema

Ocean’s 8 e il Potere del Marketing Girl Power. Strategia di vendita tutta al femminile o rivalsa delle donne? Ce […]